Il primario non è responsabile delle colpe dei medici subordinati a cui ha affidato il paziente

Il primario non è responsabile delle colpe dei medici subordinati a cui ha affidato il paziente

QS Edizioni
anno IV • numero 1977
01 maggio 2018
Quotidiano Sanità aderisce alla rete

 

 

Il primario non è responsabile delle colpe dei medici subordinati a cui ha affidato il paziente

01 MAGGIO 2018

A deciderlo è la sentenza 18334/2018 della IV sezione penale della Corte di cassazione secondo cui deve escludersi che il primario abbia effettivamente in carico la cura di tutti i malati ricoverati nel proprio reparto: l’organizzazione del lavoro attraverso l’assegnazione dei pazienti (anche) ad altri medici assolve a una funzione di razionalizzazione dell’erogazione del servizio sanitario attraverso cui sono suddivisi con precisione ruoli e competenze all’interno del reparto.